Tanto caldo fino alla prima decade di agosto, qualche temporale possibile tra il 2 ed il 4 agosto


Quest’anno l’anticiclone africano è rimasto lontano dall’Italia per tutta la prima metà dell’estate, sostituito egregiamente dall’anticiclone atlantico, specie tra fine giugno e luglio. Ora però la circolazione atmosferica sui settori euro mediterranei centro occidentali sta cambiando, l’asse delle aree depressionarie nord atlantiche si sta disponendo lungo i meridiani ma soprattutto si sta spostando più ad ovest a ridosso delle coste occidentali europee. Questa lenta migrazione da oriente verso occidente era attesa, come abbiamo spiegato nell’editoriale di inizio giugno, e potrebbe condizionare tutta la seconda parte dell’estate e protrarsi addirittura fino a settembre. Ciò significherebbe avere da oggi fino a tutto agosto una serie ondate di caldo solo parzialmente e temporaneamente interrotte da brevi fasi temporalesche.
In queste ore la pressione atmosferica sul bacino centro occidentale del mar Mediterraneo sta aumentando, sia al suolo che in quota, questo perché una vasta ed intensa area depressionaria nord atlantica staziona tra Norvegia. Islanda ed Irlanda con asse nord est sud ovest. Sul fianco sud orientale di questa circolazione depressionaria le correnti si orientano da sud ovest pompando aria molto calda dall’entroterra nord africano (Marocco ed Algeria) sul bacino centro occidentale del mar Mediterraneo. Nei prossimi giorni le aree depressionarie nord atlantiche continueranno a presentarsi sopra le isole inglesi per poi sfilare verso la Scandinavia e la Russia nord occidentale, lasciando i settori euro mediterranei centro occidentali ancora investiti direttamente da questo flusso di aria calda. In quota la pressione atmosferica resterà sempre su valori elevati fino al 1° agosto, mentre a livello del mare calerà un po’ ma non per il transito di perturbazioni, semplicemente per il notevole riscaldamento del suolo ed il sollevamento delle masse d’aria riscaldata prossime al suolo.




Qualcosa cambierà, solo temporaneamente, tra il 2 ed il 4 agosto quando un impulso dia ria fresca nord atlantico, spostandosi dalle isole inglesi verso la Russia nord occidentale, anziché seguire una traiettoria settentrionale, sopra la Scandinavia, passerà un po’ più a sud. Sopra l’Europa centrale, sfiorando anche l’Italia. Sulla nostra penisola calerà la pressione atmosferica in quota favorendo un’instabilità atmosferica debole o localmente moderata, prevalentemente pomeridiana, più evidente al nord e sulle zone interne del centro. Successivamente, a partire dal 5 ed ancor piì dal 6° agosto, probabilmente si ristabiliranno le condizioni atmosferiche precedenti, simili a quelle di questa settimana. Ossia circolazione depressionaria sopra le isole inglesi, a ridosso di Francia occidentale e Galizia, che pomperà aria calda sui settori euro mediterranei centro occidentali.


 
Sull’Umbria sole e temperature in progressivo aumento fino a venerdì 31 luglio con temperature massime che, tra mercoledì 29 e venerdì 31 luglio potrebbero toccare i 40°C a Terni e valori compresi tra 34°C e 39°C negli altri principali centri urbani dell’Umbria. Sabato 1° e domenica 2 agosto non è che cambierà molto, solo qualche nube pomeridiana in più ed un lievissimo rischio temporali pomeridiani, prevalentemente lungo l’Appennino, temperature in molte zone stazionarie od al massimo in lieve calo, specie nelle aree dove le  nubi pomeridiane saranno più presenti. Lunedì 3 e martedì 4 agosto instabilità atmosferica in ulteriore lieve aumento con maggiore possibilità di avere temporali pomeridiani, anche più ad ovest dell’Appennino, temperature massime in lieve calo. Mercoledì 5 agosto sarà probabilmente la giornata più fresca o per meglio dire meno calda, con nuvolosità che potrebbe essere presente fin dal mattino e qualche locale, residua pioggia. Temperature massime in calo su valori poco superiori alla norma. Da giovedì 6 agosto poi ancora sole e caldo con temperature in rapida risalita.

Quindi, ad oggi, sembra che anche l’Umbria avrà molto caldo nelle prossime due settimane, vedremo poi se nei prossimi giorni i modelli confermeranno la tendenza da noi appena descritta.

Commenti

Post popolari in questo blog

Peggioramento rapido ma significativo, pochi temporali ma anche forti, calo termico più consistente

Giugno instabile ma estate a rischio intense ondate di caldo con brevi ma violenti break temporaleschi

Lunedì 24 agosto alcuni temporali e fine del caldo intenso, da sabato 29 agosto probabile primo colpo serio all’estate