Post

Visualizzazione dei post da 2020

Da domani mercoledì 14 ottobre torna la pioggia, stavolta abbondante, poi da domenica 18 alta pressione con sole e rialzo termico.

Immagine
Se la precedente perturbazione giunta sull’Italia ha portato scarse precipitazioni sull’Umbria a causa dell’intrusione di aria più secca in quota di cui abbiamo parlato nei precedenti articoli, la nuova perturbazione attesa per domani sulla nostra penisola vedrà l’Umbria tra le regioni maggiormente interessate da precipitazioni. Intanto la scorsa notte, grazie sia ad un po’ di nuvolosità ed una residua tramontana, le temperature non sono scese in maniera particolarmente vertiginosa raggiungendo valori già toccati nei giorni scorsi, compresi generalmente tra i 5°C ed i 10°C in tutti i principali centri cittadini umbri. Oggi poi la presenza di un soleggiamento prolungato ed una rotazione dei venti che tenderanno a divenire meridionali, favorirà un aumento delle temperature massime su tutta la nostra regione.Veniamo però ora all’evoluzione atmosferica attesa per domani mercoledì 14 ottobre e per i giorni successivi. Attualmente osserviamo una vasta circolazione depressionaria che interes…

Aggiornamenti sull’evoluzione atmosferica attesa per i prossimi giorni.

Immagine

Tre giornate con un po’ di sole e rialzo termico, da domenica 11 ottobre nuova fase perturbata con aria artica nord atlantica

Immagine
Gli ultimi isolati temporali e le locali piogge del pomeriggio di ieri mercoledì 3 ottobre hanno scaricato al suolo un po’ di aria fredda che ha praticamente spazzato via i tepori delle ore centrali della giornata con il sole che aveva fatto salire le temperature oltre i 20°C in molte zone dell’Umbria, successivamente i rasserenamenti notturni con perdita di calore del terreno tramite irraggiamento ed il fenomeno dell’inversione termica hanno fatto il resto, tant’è che stamattina si sono registrate temperature minime spesso sotto i 10°C con punte di 4,5°C a Cascia, 5°C a San Giustino e 5,5°C a Città di Castello per citarne alcune. L’inversione termica comunque, a differenza dei giorni scorsi, ha compresso l’aria fredda nei principali fondovalle non permettendo allo strato di nebbia di raggiungere spessori elevati, quindi fino alle media collina, ciò consente quindi un più rapido dissolvimento delle nebbie ed un maggior soleggiamento che oggi garantirà una rapida risalita delle tempera…

Ultima perturbazione nord atlantica mercoledì 7 ottobre poi migliora con aumento termico fino a sabato 10 ottobre

Immagine
Durante le ultime ore notturne fino alla primissima mattinata odierna, sull’Umbria è transitata la seconda delle tre perturbazione attese in questo inizio di ottobre. Sulla nostra regione rovesci anche forti ma pochissimi temporali stavolta, sono comunque caduti mediamente tra i 15 ed i 25 mm con punte anche oltre i 30 mm e naturalmente in alcune zone anche meno di 10 mm, tutto preventivabile con questa tipologia di perturbazioni dove la produzione di precipitazioni è affidata non ad un vero e proprio esteso fronte nuvoloso proveniente dall’oceano Nord Atlantico ma a corpi nuvolosi, spesso cumuliformi, temporaleschi, che si formano sui settori tirrenici, grazie all’apporto di energia, sotto forma di umidità e calore, fornita dal mar Tirreno. Poi naturalmente possono intervenire alcune variabili che possono aumentare anche a dismisura i quantitativi di pioggia com’è avvenuto sul nord ovest italiano e sud est francese nell’ultimo weekend. Principalmente quest’amplificazione dei fenomeni…

Breve tregua poi altre tre perturbazioni nord atlantiche tra il 3 ed il 7 ottobre.

Immagine
Inizio autunno alquanto piovoso sull’Umbria e non solo, come non se ne vedevano da alcuni anni. Il mese di settembre chiude oggi con accumuli in linea o superiori alle medie un po’ su tutta l’Umbria, tra l’altro dopo due prime decadi in gran parte calde e soprattutto siccitose. Oramai le perturbazioni nord atlantiche la fanno da padrone senza soluzione di continuità, questo perché una vasta ed intensa circolazione depressionaria centrata sull’Europa nord occidentale, tra Inghilterra, Francia e Norvegia meridionale, tende continuamente a rinnovarsi alimentata da impulsi di aria fredda ed instabile provenienti dall’oceano Atlantico settentrionale, tra nord America e Groenlandia meridionale. Probabilmente avremo a che fare con questa circolazione atmosferica ancora per molti giorni, quindi sono attese ancora delle serie da due o tre perturbazioni nord atlantiche intervallate da fasi più stabili, della durata di non più di tre/cinque giorni, blandamente anticicloniche, ma generalmente mit…

Domenica 27 settembre con tanta pioggia, da martedì 29 settembre un po’ di sole. Ad inizio ottobre ancora piogge.

Immagine
Ultima decade di settembre con tanta pioggia un po’ per tutta l’Umbria, in alcuni casi, in meno di una settimana, sono già stati superati gli accumuli medi attesi per l’intero mese di settembre, in quasi la totalità della nostra regione probabilmente verranno superati entro lunedì 28 settembre. Ma perché così tanta pioggia dopo le due prime decadi di settembre asciutte e calde ed un’estate lo stesso calda e poco piovosa soprattutto nella seconda parte? In poche parole intorno al 20 settembre si è completamente rivoluzionato lo schema barico consolidatosi sui settori euro atlantico mediterranei nella seconda parte dell’estate e si è ritornati ad uno schema molto simile a quello visto in giugno, praticamente quasi siamo ripartiti da dove eravamo rimasti a giugno. Ciò non avviene a caso, se avete letto il nostro editoriale di inizio giugno ci sono delle variabili, “forzanti” climatiche che spingono verso una tipologia di circolazione, se ad un tratto vengono progressivamente a mancare lo…

Due intense perturbazioni nord atlantiche porteranno ancora piogge ed un corposo calo termico nel fine settimana

Immagine

Dal 21 settembre, progressivamente, arrivano le piogge ed il calo termico, si torna nella norma dal 25 settembre.

Immagine