Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2020

Giugno instabile ma estate a rischio intense ondate di caldo con brevi ma violenti break temporaleschi

Immagine
Questo nostro editoriale è stato rimandato per più giorni semplicemente perché abbiamo preferito concentrarci su articoli descrittivi dell’evoluzione atmosferica prevista sul breve o medio periodo, con solo qualche sguardo sul lungo. Abbiamo tralasciato le tendenze pluri settimanali o mensili perchè ci lasciavano spesso perplessi nei loro probabili risvolti e quindi nelle loro conclusioni. Col senno di poi forse abbiamo fatto bene, il mese di maggio era atteso piovoso, grazie ad un tardivo final warming del Vortice Polare, dovevamo avere anticicloni stazionanti sul nord Europa e perturbazioni atlantiche costrette ad entrare in maniera perentoria sul bacino centro occidentale del mar Mediterraneo con prevedibili frequenti fasi piovose sull’Italia. Così non è stato, o almeno non lo è stato per gran parte d’Italia, in particolare per il centro rimasto con precipitazioni ben sotto media, solo al nord ovest le piogge sono risultate sopra media. Gli anticicloni tra isole inglesi e Scandina