Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2020

Breve tregua poi altre tre perturbazioni nord atlantiche tra il 3 ed il 7 ottobre.

Immagine
Inizio autunno alquanto piovoso sull’Umbria e non solo, come non se ne vedevano da alcuni anni. Il mese di settembre chiude oggi con accumuli in linea o superiori alle medie un po’ su tutta l’Umbria, tra l’altro dopo due prime decadi in gran parte calde e soprattutto siccitose. Oramai le perturbazioni nord atlantiche la fanno da padrone senza soluzione di continuità, questo perché una vasta ed intensa circolazione depressionaria centrata sull’Europa nord occidentale, tra Inghilterra, Francia e Norvegia meridionale, tende continuamente a rinnovarsi alimentata da impulsi di aria fredda ed instabile provenienti dall’oceano Atlantico settentrionale, tra nord America e Groenlandia meridionale. Probabilmente avremo a che fare con questa circolazione atmosferica ancora per molti giorni, quindi sono attese ancora delle serie da due o tre perturbazioni nord atlantiche intervallate da fasi più stabili, della durata di non più di tre/cinque giorni, blandamente anticicloniche, ma generalmente mit…

Domenica 27 settembre con tanta pioggia, da martedì 29 settembre un po’ di sole. Ad inizio ottobre ancora piogge.

Immagine
Ultima decade di settembre con tanta pioggia un po’ per tutta l’Umbria, in alcuni casi, in meno di una settimana, sono già stati superati gli accumuli medi attesi per l’intero mese di settembre, in quasi la totalità della nostra regione probabilmente verranno superati entro lunedì 28 settembre. Ma perché così tanta pioggia dopo le due prime decadi di settembre asciutte e calde ed un’estate lo stesso calda e poco piovosa soprattutto nella seconda parte? In poche parole intorno al 20 settembre si è completamente rivoluzionato lo schema barico consolidatosi sui settori euro atlantico mediterranei nella seconda parte dell’estate e si è ritornati ad uno schema molto simile a quello visto in giugno, praticamente quasi siamo ripartiti da dove eravamo rimasti a giugno. Ciò non avviene a caso, se avete letto il nostro editoriale di inizio giugno ci sono delle variabili, “forzanti” climatiche che spingono verso una tipologia di circolazione, se ad un tratto vengono progressivamente a mancare lo…

Due intense perturbazioni nord atlantiche porteranno ancora piogge ed un corposo calo termico nel fine settimana

Immagine

Dal 21 settembre, progressivamente, arrivano le piogge ed il calo termico, si torna nella norma dal 25 settembre.

Immagine

Clima sostanzialmente estivo fino almeno al 18 settembre, qualche locale temporale tra venerdì 11 e sabato 12 settembre

Immagine

Fino a giovedì 10 settembre piogge significative solo al nord, Sardegna, Sicilia, altrove rovesci e temporali isolati.

Immagine
L’anticiclone atlantico ci ha regalato un primo settimana di settembre chiaramente estivo, con cielo sereno da nord a sud e temperature massime spesso sopra i 30°C. Ora però la situazione sta cambiando, almeno a livello circolatorio, in primis perché un piccolo impulso di aria fresca in quota sta spostando dalla Tunisia alla Sicilia ma soprattutto perché un più corposo nucleo di aria fredda nord atlantica nelle prossime ore scenderà dall’Inghilterra sulla Francia, sfiorando le regioni nord occidentali italiane, per poi collocarsi sopra il Bacino occidentale del mar Mediterraneo, per le prime ore di martedì 8 settembre avremo un centro depressionario in quota sopra le isole Baleari, ad ovest della Sardegna, più a nord e più ad ovest alta pressione, l’Italia invece sotto una blanda curvatura depressionaria in quota ed alta pressione a livelo del mare. Una situazione piuttosto complicata fino a 24/48 ore fa quando i modelli ancora faticavano enormemente a capire i movimenti di questo nuc…