Rapido passaggio di un impulso freddo nord atlantico con locali temporali e temporaneo, moderato calo termico


Oggi giovedì 2 luglio probabilmente su gran parte d’Italia sarà la giornata più calda della settimana, sull’Umbria saranno raggiunti e forse superati i 36°C a Terni, 34°C a Foligno e Perugia S.Egidio, 33°C a Città di Castello. Ad alimentare questa fase calda non è un vero e proprio, canonico, anticiclone afro mediterraneo ma prima l’espansione dell’anticiclone atlantico verso oriente e nelle ultime ore l’attivazione di correnti miti ed umide meridionali prefrontali.
Le attuali correnti miti ed umide prefrontali, come si può intuire, anticipano l’arrivo di un fronte, o per meglio dire l’arrivo sull’Italia di un impulso di aria fredda nord atlantica che sfrutterà la temporanea ritirata dell’anticiclone atlantico dovuta alla rotazione dell’asse dell’ampia circolazione depressionaria nord atlantica, per gettarsi prima, nelle prossime ore, sulla Francia e poi, domani venerdì 3 luglio, sul mar Tirreno. Nulla di eccezionale, anzi, in estate questi break nord atlantici temporaleschi dovrebbero essere la norma nello spezzare le fasi anticicloniche più lunghe e calde.
In questo caso l’impulso freddo nord atlantico sarà sopra la Savoia e le Alpi occidentali durante la prossima notte, con temporali anche forti prima su Alpi e Prealpi poi anche sui settori padani, mentre domani pomeriggio si porterà sopra il mar Ligure con centro depressionario a livello del mare tra nord Corsica e Toscana, ed a questo punto i rovesci ed i temporali oltre ad insistere sul nord Italia tenderanno ad estendersi, seppur meno frequenti, anche ad Emilia Romagna, zone interne appenniniche del centro, Marche ed Abruzzo. Nella serata di domani venerdì 3 luglio tenderà a migliorare al nord con calo termico mentre qualche rovesci e  locali temporali interesseranno anche le regioni centrali tirreniche. Sabato 4 luglio nucleo di aria fredda in quota sopra il sud Italia, residue precipitazioni al centro al mattino e primo pomeriggio con calo termico, sole al nord mentre peggiora al sud con locali rovesci ed isolati temporali nel pomeriggio, specie in Puglia. Domenica 4 luglio nucleo di aria fredda in quota sopra il mar Ionio, sole al centro nord con rialzo termico, e parte del sud, residue isolate precipitazioni sui settori ionici.
Sull’Umbria oggi prevalenza di sole e, come abbiamo già scritto, temperature in aumento, il calo pressorio e le correnti umide sud occidentali potranno comunque favorire lo sviluppo pomeridiano di locali cumulonembi, specie a ridosso dei monti, in grado di produrre isolati, brevi rovesci, rasserena in serata. Domani venerdì 3 luglio sereno o poco nuvoloso al mattino, nubi in aumento nel pomeriggio, addensamenti cumuliformi con locali rovesci o temporali tra metà pomeriggio e la serata a partire dai settori appenninici e dal nord della regione. Venti deboli sud occidentali con locali rinforzi. Durante le ore notturne successive e la prima parte della mattinata di sabato 4 luglio molte nubi con locali rovesci ed isolati temporali, possibili un po’ su tutta la nostra regione. Poi tendenza a progressivo miglioramento con rasserenamenti in avanzamento da nord ovest da metà pomeriggio. Temperature massime in calo e venti da nord est in intensificazione. Domenica 5 luglio cielo sereno o poco nuvoloso per l’intera giornata con venti deboli o moderati nord orientali, temperature minime in calo e massime in aumento.
La prossima settimana dovrebbe iniziare con l’anticiclone atlantico di nuovo in estensione verso l’Italia, cielo sereno o poco nuvoloso e sole su gran parte d’Italia, debole instabilità atmosferica prevalentemente pomeridiana su Alpi e soprattutto Appennino calabro lucano. Un altro veloce ma più piccolo impulso di aria fresca nord atlantica potrebbe interessare l’Italia tra martedì 7 e mercoledì 8 luglio ma attualmente le probabilità che ciò accada in maniera significativa sono inferiori al 30% quindi, nel caso, passato questa piccola incertezza, dal 10 luglio sole e temperature in aumento per una seconda decade di luglio che potrebbe risultare calda, con temperature massime anche superiori alle attuali, ma ne riparleremo nei prossimi aggiornamenti.
La grafica qui di seguito mostra la circolazione atmosferica a livello del mare (linee bianche) ed in quota (fasce colorate), attualmente prevista sopra l’Italia per il pomeriggio/sera di domani venerdì 3 luglio 2020.


Commenti

Post popolari in questo blog

Peggioramento rapido ma significativo, pochi temporali ma anche forti, calo termico più consistente

Giugno instabile ma estate a rischio intense ondate di caldo con brevi ma violenti break temporaleschi