Temperature nella norma o poco superiori fino al 7 luglio poi nuova onda calda, possibile qualche temporale specie in Appennino.

Continua la fase siccitosa e calda su gran parte dell’Umbria, specie sui settori settentrionali della nostra regione, nei prossimi giorni non sono attese variazioni di rilievo sul trend che prosegue da alcune settimane. Il flusso perturbato nord atlantico continua infatti a mantenersi a nord delle Alpi e solo di tanto in tanto riesce ad interessare i settori alpini con perturbazione che sfiorano le Alpi dirette sull’Europa orientale, quindi alcuni temporali si formano o transitano sull’Italia settentrionale, specie a nord del Po, dove anche le temperature si mantengono su valori prossimi alle medie del periodo mentre sulle regioni meridionali l’anticiclone afro mediterraneo mantiene le massime su valori molto elevati, più volte anche oltre i 40°C su Sardegna, Sicilia e Puglia meridionale. Sulle regioni centrali fa caldo, con temperature spesso sopra norma ma ancora non su valori particolarmente elevati, per quanto riguarda l’Umbria non si è ancora andati oltre i 36°C/38°C per uno o due giorni, a peggiorare però la sensazione di caldo delle persone è sopraggiunta nei giorni scorsi l’umidità, portata da correnti meridionali provenienti dall’Africa ed umidificate sulla superficie mediterranea. Ora comunque, da almeno 48 ore, la situazione è migliorata, grazie ad una rotazione delle correnti che da meridionali sono diventate occidentali con temperature ed umidità in calo, siamo quindi tornati su valori nella media e bassa umidità.Nelle prossime 48 ore nessuna novità di rilievo, sull’Italia, specie sui settori centro settentrionali, avremo correnti in quota da ovest/nord ovest, a livello del mare da ovest/sud ovest, quindi non particolarmente calde, ma soprattutto impulsi di aria fresca in quota, provenienti dall’Inghilterra ed in transito sull’Austria, determineranno un lieve calo della pressione atmosferica sulle regioni centro settentrionali italiane favorendo la presenza di una debolissima instabilità atmosferica pomeridiana sull’Appennino centro settentrionale e soprattutto sulle Alpi. Sabato 3 luglio poi, temporaneo ma deciso rialzo della pressione atmosferica sia in quota che a livello del mare su tutta l’Italia con stabilità atmosferica pressoché totale, sole per l’intera giornata e temperature in generale aumento.


 

Sull’Umbria prevalenza di sole sia oggi che domani venerdì 2 luglio con locali addensamenti cumuliformi pomeridiani soprattutto in Appennino dove saranno possibili isolati rovesci, anche temporaleschi, temperature senza variazioni di rilievo, prossime alle medie del periodo, venti deboli occidentali con locali rinforzi durante le ore centrali del giorno. Sabato 3 luglio cielo sereno o poco nuvoloso con temperature massime in aumento, venti deboli sud occidentali. Tra domenica 4 e lunedì 5 luglio nuova e più decisa flessione della pressione atmosferica sull’Italia centro settentrionale per il passaggio di una perturbazione nord atlantica tra Europa centrale e settori alpini. Sulle regioni settentrionali sono attesi molti temporali, anche di forte intensità, specie nella serata di domenica 4 luglio, nubi in aumento anche al centro con qualche locale pioggia, anche a carattere di rovescio o temporale, più probabile in Appennino e sulle regioni adriatiche tra il pomeriggio/sera di domenica 4 e la giornata di lunedì 5 luglio, temperature in generale calo con venti prima occidentali poi temporaneamente settentrionali, migliora in maniera decisa martedì 6 luglio con il consolidamento di una circolazione anticiclonica. 

 


Sull’Umbria nubi cumuliformi in aumento dal pomeriggio/sera di domenica 4 luglio ma le precipitazioni sono attese scarse ed abbastanza localizzate, la parte più attiva del nucleo di aria fresca transiterà più vicino all’Umbria nelle ore serali e notturne quando l’attività termoconvettiva non sarà aiutata dal riscaldamento solare, inoltre i terreni hanno a disposizione, in generale, poca umidità. E’ facile quindi che nella serata di domenica 4 e prime ore notturne di lunedì 5 luglio dall’Umbria vedremo i temporali sfilare lungo le regioni adriatiche, specie lungo le coste, dove il mare fornirà il calore e l’umidità necessari per la formazione dei cumulonembi. Lunedì 5 luglio ancora nubi e qualche isolato rovescio o temporale prevalentemente lungo l’Appennino, al massimo qualche sconfinamento sul ternano, temperature in calo, venti deboli o moderati settentrionali. Martedì 6 luglio sereno o poco nuvoloso con temperature in aumento. A partire da mercoledì 7 luglio fino almeno al fine settimana seguente, probabile nuova ondata di caldo della quale intensità parleremo comunque nei prossimi aggiornamenti.

 


 

Commenti

Post popolari in questo blog

Neve e freddo in arrivo sull’Umbria nel fine settimana

Il gelo alle porte dell’Italia ma almeno fino a metà mese li resterà

Da stasera nevicate su gran parte dell’Umbria, fine settimana molto freddo. Attenzione al ghiaccio.