Ultima irruzione fredda invernale della stagione. Neve a quote basse anche in Umbria martedì 6 aprile, poi gelate. Rialzo termico da venerdì 9 aprile.

 L’aria fredda giunta sull’Italia nel fine settimana di Pasqua si è fatta sentire soprattutto ieri con venti freddi di tramontana e stamattina dopo una notte con cielo sereno ed attenuazione del vento, temperature scese sotto gli 0°C soprattutto nel nord dell’Umbria con -2°C a San Giustino Umbro,. -1,5°C a Città di Castello e -4°C a Lisciano Niccone. Ora le temperature stanno risalendo grazie al sole ed alla rotazione dei venti che tendono a provenire da sud ovest annunciando però l’arrivo di una nuova perturbazione sull’Italia. Domani martedì 6 aprile infatti, sull’Italia arriverà un fronte freddo artico pilotato fin sul mar Mediterraneo centrale da una vasta e profonda circolazione depressionaria centrata sulla Lapponia. La perturbazione sarà molto veloce come veloci saranno gli effetti sia in termini di precipitazioni che di rapido calo termico. Durante la prossima notte infatti valicherà le Alpi con l’aria artica, piuttosto fredda, che la incalza, favorendo la formazione di un nuovo centro depressionario sopra il nord Italia. A livello del mare si formerà sopra il mar Ligure per poi approfondirsi fino a circa 997 mb e muoversi verso sud est rapidamente tanto da raggiungere il basso mar Adriatico entro le prime ore di mercoledì 7 aprile. In quota invece transiterà un nucleo freddo lungo le regioni adriatiche con valori fino a -36°C a 5400 metri sopra l’Appennino umbro marchigiano durante le prime ore di mercoledì 7 aprile con temperature di -6°C a 1400 metri di quota fin sull’alta Umbria. Durante questo attraversamento dell’Italia produrrà molte nubi con piogge frequenti, anche a carattere di rovescio e temporale, le temperature caleranno rapidamente con l’arrivo dell’aria fredda e tra il pomeriggio/sera d domani martedì 6 aprile avremo nevicate fin sui 300/500 metri di quota lungo l’Appennino centro settentrionale, qualche fiocco anche più in basso su Romagna e Marche. 

 


Mercoledì 7 aprile residue precipitazioni lungo le regioni adriatiche ed al sud dove nevicherà ancora a quote medio basse lungo l’Appennino ma entro la serata migliorerà ovunque con rasserenamenti in avanzamento da nord ovest e venti freddi da nord in attenuazione a partire dalle regioni centro settentrionali. Sull’Umbria oggi sole e temperature in rialzo nei valori massimi, da stasera nuvolosità in progressivo aumento. Domani martedì 6 aprile molte nubi fin dal mattino con prime piogge nel nord della regione in tarda mattinata, nel pomeriggio precipitazioni su molte zone della nostra regione ma più frequenti in Appennino, quota delle nevicate in rapido calo, probabilmente tra il pomeriggio e la serata fin sui 500 metri sul nord dell’Umbria, 700 metri sui settori centrali e 900/1000 metri sui settori meridionali anche se localmente i fiocchi, specie lungo l’Appennino, potranno scender anche più in basso. Migliora dalla tarda serata con schiarite e rasserenamenti in avanzamento da nord ovest con probabili gelate durante le ore notturne successive. La giornata di mercoledì 7 aprile inizierà con delle gelate e cielo tra il poco nuvoloso o nuvoloso, nubi in aumento nel corso della mattinata con qualche addensamento durante le ore centrali del giorno lungo l’Appennino dove saranno possibili isolate, brevi precipitazioni, nevose fin sui 500/700 metri di quota, venti freddi settentrionali. In serata ampi rasserenamenti in avanzamento da nord e venti in attenuazione. Giovedì 8 aprile un promontorio di alta pressione garantirà temporaneamente cielo sereno o poco nuvoloso un po’ su tutta l’Italia ma con gelate mattutine nelle valli, soprattutto interne, della nostra penisola, specie al centro nord. 

 


Venerdì 9 aprile invece, al centro nord si attiveranno nuovamente correnti più miti ed umide sud occidentali che preannunceranno l’arrivo di un nuovo fronte freddo artico che, però, stavolta, dovrebbe avere una traiettoria più occidentale finendo per colpire più direttamente Francia e Spagna. Sull’Italia quindi permarranno correnti miti ed umide sud occidentali che probabilmente durante il prossimo fine settimana porteranno nubi al centro nord, piogge al nord, sulla Toscana e forse parte dell’Umbria, ma ne riparleremo nei prossimi aggiornamenti.

 


Commenti

Post popolari in questo blog

Neve e freddo in arrivo sull’Umbria nel fine settimana

Il gelo alle porte dell’Italia ma almeno fino a metà mese li resterà

Da stasera nevicate su gran parte dell’Umbria, fine settimana molto freddo. Attenzione al ghiaccio.