Temperature in calo ed isolati temporali nelle prossime 72 ore poi ancora caldo, specie inizio terza decade.

 L’estate 2020 prosegue esprimendo il meglio di se proprio in agosto, dopo un giugno abbastanza piovoso ed un luglio definibile come interlocutorio, specie durante la prima metà. Ad estate lunghe e calde ci dovremmo abituare e quella di quest’anno sarà annoverata nella nuova normalità, per questo motivo è importante che piova a sufficienza nelle restanti stagioni, specie in primavera ed autunno, e nevichi almeno in montagna in inverno, in caso contrario ci troveremo molto spesso a fare i conti con la scarsità delle risorse idriche.

I temporali degli ultimissimi giorni hanno portato sollievo solo localmente e per poche ore, in alcuni casi, come a Spoleto, è caduta in poco tempo la stessa quantità di pioggia che dovrebbe cadere nell’intero mese di agosto ma proprio la violenza delle precipitazioni limita notevolmente l’assorbimento da parte del terreno con l’effetto di causare allagamenti ed al tempo stesso di non incidere praticamente per niente sui livelli delle falde, in pratica, al netto dei danni, contano per lo più come un’annaffiata all’orto od al giardino.

Nei prossimi giorni poche novità in termini di precipitazioni, solo qualche isolato rovescio o temporale, più probabili in Appennino, qualche variazione un po’ più significativa per quanto riguarda le temperature che caleranno un po’, anche se poi seguirà ancora un’onda calda abbastanza intensa. Ancora non s’intravede un significativo passo verso il declino dell’estate, ossia una perturbazione sufficientemente intensa da portare buoni quantitativi di pioggia ed un riassetto termico più duraturo.

Veniamo ora più in specifico all’evoluzione atmosferica attesa sull’Italia e sull’Umbria per i prossimi giorni.

Attualmente la circolazione anticiclonica presente sopra il bacino centrale del mar mediterraneo si sta indebolendo da nord, le regioni alpine infatti tra oggi domenica 16 e la giornata di mercoledì 19 agosto assisteranno al transito di due perturbazioni nord atlantiche che porteranno molti rovesci e temporali. Più a sud invece queste due perturbazioni avranno effetti limitati, o meglio più a sud si andrà più glie effetti saranno prossimi allo zero. Qualche temporale infatti è atteso anche su Romagna e Marche settentrionali, mentre sul reso del centro od al sud solo qualche isolato temporale pomeridiano in Appennino. Le temperature caleranno ovunque, in maniera più marcata al nord, specie sulle regioni alpine dove oltre a maggiori precipitazioni avremo anche un minor soleggiamento, moderata al centro, lieve al sud.

Sull’Umbria la possibilità di isolati temporali pomeridiani lungo l’Appennino l’avremo soprattutto da domani lunedì 17 fino a mercoledì 19 agosto, la giornata più a rischio sarà quella di martedì 18 agosto ma resteremo sempre sull’occasionale, ossia fenomeni isolati e brevi. La stessa giornata di martedì 18 agosto sarà anche la più fresca, con valori massimi fino a 4°C/5°c inferiori a quelli delle ultime 48 ore.

 

Tra giovedì 20 e domenica 23 agosto tornerà a rinforzarsi l’alta pressione sopra il bacino centrale del mar Mediterraneo, a tutte le quote. Un promontorio anticiclonico afro mediterraneo con asse sud ovest – nord est che porterà sull’Italia una nuova intensa ondata di caldo, in alcune zone del sud, tra Sicilia e Puglia, probabilmente si supereranno i 40°C, al centro staremo su valori un po’ più bassi, ancora inferiori al nord.

Sull’Umbria sono da mettere in conto valori intorno 38°C sulla conca ternana tra venerdì 21 e domenica 23 agosto, poi a scendere sul resto della nostra regione, 36°C tra valle Umbra e perugino, 35°C in Altotevere.

 

La situazione tornerà a cambiare, soprattutto per il nord, dal pomeriggio/sera di domenica 23 agosto quando il flusso di correnti più fresche ed instabili nord atlantiche scenderà di latitudine lambendo le Alpi dove torneranno piogge soprattutto a carattere di rovescio o temporale ed un moderato calo termico. Instabilità atmosferica in lieve se non lievissimo aumento anche sull’Appennino centro settentrionale con qualche locale temporale pomeridiano, le temperature inizieranno a scendere, lentamente, anche sul resto del nord ed al centro ma non sono, ad oggi, da attendersi rinfrescate significative.

Sull’Umbria tra lunedì 24 e venerdì 28 agosto ancora prevalenza di sole con qualche addensamento pomeridiano e possibili isolati temporali soprattutto in Appennino, le giornate a maggior rischio di locali rovesci e/o isolati temporali, anche più ad ovest dell’Appennino, sembrano essere quelle di martedì 25 e di giovedì 27 agosto ma serviranno conferme su questa ipotesi. Le temperature caleranno ma in maniera non rapida, mediamente sembra non più di circa un grado al giorno.

 

Sulla possibilità di avere un peggioramento atmosferico più consistente tra gli ultimissimi giorni di agosto ed i primissimi di settembre, dovremo tornare negli aggiornamenti dei prossimi giorni, per ora nessun indizio significativo in questo senso.

Commenti

Post popolari in questo blog

Giugno instabile ma estate a rischio intense ondate di caldo con brevi ma violenti break temporaleschi

Peggioramento rapido ma significativo, pochi temporali ma anche forti, calo termico più consistente

Lunedì 24 agosto alcuni temporali e fine del caldo intenso, da sabato 29 agosto probabile primo colpo serio all’estate