Prevalenza di sole e caldo moderato fino a Ferragosto poi forse torna qualche temporale

 Per gran parte del centro nord Italia la fase temporalesca, accompagnata da un consistente calo termico, è stata oramai archiviata, oltre al sole e ad una più asciutta tramontana, nelle ultime ore è stato maggiormente avvertito anche il rialzo termico, specie sui settori tirrenici. Le stesse osservazione invece non si possono fare per il sud, ancora interessato da rovesci e temporali prodotti dalla circolazione depressionaria che ha attraversato l’Italia nei giorni scorsi ed ora è centrata in quota sulla Grecia ed a livello del mare sulla Turchia. Più ad ovest dell’Italia un marcato e robusto promontorio anticiclonico afro mediterraneo che sta portando molto caldo, con temperature fin sui 40°C, soprattutto su Spagna e Francia ma con valori termici elevati anche su Germania, Olanda e Belgio. L’asse inclinato, da sud ovest verso nord est, dell’anticiclone e la presenza della circolazione depressionaria su Grecia e Turchia, spiegano la presenza di correnti nord orientali sull’Italia, più asciutte e miti al centro nord, più fresche ed instabili al sud.

 

Nelle prossime 48/60 ore il sistema depressionario si sposterà progressivamente più ad est, tanto che entro lunedì 10 agosto sarà centrato, sia in quota a che a livello del mare, sopra la Turchia, contemporaneamente da ovest avanzerà sull’Italia il promontorio anticiclonico ora su Spagna e Francia. Ciò comporterà una decisa attenuazione delle correnti nord orientali con miglioramento atmosferico deciso anche sulle regioni meridionali italiane e caldo in aumento da nord a sud, non sui livelli di Francia e Spagna ma comunque con temperature sopra le medie del periodo.

 


A partire da martedì 11 agosto le correnti fresche nord atlantiche inizieranno ad affluire sull’Europa occidentale, da Francia ed Inghilterra fin su Spagna e Portogallo, smantellando progressivamente il caldo su queste aree che saranno colpite da passaggi temporaleschi anche violenti. Il promontorio anticiclonico afro mediterraneo si posizionerà tra isole Baleari, Italia e Grecia. Temperature elevate sul centro sud Italia con picchi intorno 40°C sulla Sicilia e forse sulla Sardegna a Ferragosto, sul nord Italia invece già dalla seconda metà della prossima settimana, quindi da giovedì 13 agosto, inizieranno a farsi sentire le infiltrazioni di aria più fresca atlantica con instabilità atmosferica in aumento e probabile passaggio di una perturbazione nord atlantica sulle Alpi nella giornata di Ferragosto con temporali anche intensi.

 


Tra il 16 e 17 agosto l’aria fresca nord atlantica potrebbe spingersi anche più a sud portando qualche temporale anche sulle regioni centro meridionali italiane con conseguente moderato calo termico, le temperature quindi torneranno su valori prossimi alle medie del periodo, questa eventualità comunque andrà confermata nei prossimi giorni.

 


Per quanto riguarda, più in specifico, l’Umbria, poche nubi e prevalenza di sole con tramontana in calo e temperature in aumento fino a lunedì 10 agosto, poi da martedì 11 agosto i venti si orienteranno da sud ovest, deboli, ancora sole e temperature in ulteriore, lieve aumento, probabilmente su valori massimi in generale compresi tra 31°C e 37°C. Tra mercoledì 12 e venerdì 14 agosto qualche nube pomeridiana in più e possibili isolati rovesci temporaleschi in Appennino, temperature senza variazioni di rilievo, venti deboli o moderati sud occidentali. Ferragosto con sole e poche nubi pomeridiane, temperature ancora elevate e venti deboli o localmente moderati sud occidentali. Possibile aumento delle nubi tra domenica 16 e lunedì 17 agosto con debole instabilità atmosferica pomeridiana e calo termico ma ancora da confermare nei prossimi aggiornamenti.

Commenti

Post popolari in questo blog

Giugno instabile ma estate a rischio intense ondate di caldo con brevi ma violenti break temporaleschi

Peggioramento rapido ma significativo, pochi temporali ma anche forti, calo termico più consistente

Lunedì 24 agosto alcuni temporali e fine del caldo intenso, da sabato 29 agosto probabile primo colpo serio all’estate