L’ultima settimana di agosto potrebbe decretare la fine del gran caldo estivo con piogge, temporali e corposo calo termico

Il gran caldo estivo, quello che ha caratterizzato gran parte del mese di luglio ed agosto, sembra avere le ore contate anche per l’Umbria. In passato, di norma, proprio in questi giorni si aspettava e quasi sempre con esiti positivi, la burrasca di fine estate, con un fronte polare in abbassamento di latitudine a far ritirare l’anticiclone atlantico con passaggi di perturbazioni nord atlantiche provenienti di norma dall’Inghilterra. Ai tempi d’oggi, però, il clima è cambiato, la circolazione atmosferica generale segue nuovi schemi, e molto spesso nell’ultimo ventennio abbiamo dovuto attendere settembre, anche metà mese, per scendere dallo “scalino estivo”. Quest’anno a prima vista sembrerebbe si possa tornare al passato, almeno per quanto riguarda gli effetti, ma ciò che potrebbe nei prossimi giorni decretare la fine del caldo estivo non seguirà il classico schema, ossia  l’intervento di perturbazioni nord atlantiche, bensì la discesa d’impulsi di aria fredda di origine artica, provenienti da Russia occidentale e Scandinavia orientale, che riusciranno a gettarsi sul bacino centrale del mar Mediterraneo, in particolare sui mari italiani. L’intervento atlantico risulterà del tutto marginale, solo deboli infiltrazioni, il “grosso del lavoro, lo faranno l’aria artica proveniente dal nord est Europa assieme all’aria molto calda ed umida mediterranea. In queste ore infatti, l’anticiclone atlantico si sta proiettando verso nord, molto a nord, fin oltre la Lapponia, ciò, come sempre accade, permetterà a corposi nuclei di aria fredda artica di scendere sulla Lapponia, poi sul mar Baltico e sfruttando il fianco orientale dell’anticiclone, raggiungere Germania e regioni alpine.

 

I primi impulsi di aria fredda dalla Germania si sposteranno sopra il centro nord Italia tra stasera e mercoledì 25 agosto, poi giovedì 26 agosto mentre questi ultimi scivoleranno ad est, un secondo e più corposo nucleo di aria fredda artica dalla Lapponia raggiungerà la Germania per poi interessare anche l’Italia, per fortuna non direttamente, tra venerdì 27 e domenica 29 agosto. 

 


In pratica avremo due fasi con instabilità, piogge e temporali, la prima tra oggi e mercoledì 25 agosto, la seconda tra venerdì 27 e domenica 29 agosto, con precipitazioni che colpiranno soprattutto le zone interne appenniniche  ele regioni adriatiche.

 


 Durante la prima fase le temperature caleranno di circa 6°C rispetto a ieri domenica 22 agosto portandosi su valori in linea o leggermente sotto media, poi un lieve aumento giovedì 16 agosto seguito da un nuovo, ulteriore calo sabato 28 agosto con temperature sotto media di qualche grado. Tra domenica 29 e lunedì 30 agosto progressivo miglioramento atmosferico, prima al nord e parte del centro, poi anche al sud, le temperature poi risaliranno progressivamente fino a giovedì 2 settembre quando torneranno forse, ma è da confermare, su valori leggermente sopra media. Questa più o meno la tendenza generale per i prossimi dieci giorni.

Per quanto riguarda l’Umbria invece, i primi temporali arriveranno oggi pomeriggio da ovest, interessando prevalentemente il nord della regione, probabilmente perugino settentrionale, Trasimeno, eugubino ed Altotevere, poi durante la notte rovesci sparsi e qualche locale temporale potrà scendere anche più a sud. Attenzione, nel pomeriggio/sera, sul nord dell’Umbria, avremo una linea di convergenza sostenuta in quota da un ramo della corrente a getto, che insieme ad altri parametri che non stiamo ad elencare ci fanno ipotizzare un’elevata possibilità di forti temporali, quindi con pioggia a carattere di nubifragio, grandine, anche di grosse dimensioni, numerosi fulmini e raffiche di vento. 

 


Domani martedì 24 e mercoledì 25 agosto ancora instabilità debole o localmente moderata, quindi molte nubi, rovesci sparsi e qualche locale temporale, specie nel pomeriggio, possibili su tutta la regione, temperature in calo, farà fresco, valori massimi spesso tra 24°C e 28°C, venti deboli o localmente moderati settentrionali. Giovedì 26 agosto cielo sereno o poco nuvoloso, fresco al primo mattino poi temperature in risalita fin su valori il linea con le medie del periodo, quindi massime tra i 28°C ed i 32°C con venti deboli o localmente moderati sud occidentali. 

 


Venerdì 27 agosto inizialmente poche nubi e sole ma nuvolosità in aumento con debole instabilità atmosferica pomeridiana, rovesci sparsi e qualche locale temporale fino a sera, a partire dalle prime ore di sabato 28 agosto però, intensificazione della nuvolosità e delle precipitazioni a partire dal nord dell’Umbria, dalla mattina al pomeriggio nubi e piogge dovrebbero riuscire ad interessare un po’ tutta la regione, in molti casi precipitazioni a carattere di rovescio od anche temporali, le temperature caleranno sensibilmente con valori massimi sotto media, generalmente tra i 20°C ed i 25°C, venti inizialmente sud occidentali poi nord orientali. Domenica 29 agosto tendenza a miglioramento con nubi e residue precipitazioni in Appennino e forse sul sud dell’Umbria, temperature in moderato aumento. Ulteriori dettagli nei prossimi aggiornamenti sulle nostre pagine social.

Commenti

Post popolari in questo blog

Neve e freddo in arrivo sull’Umbria nel fine settimana

Il gelo alle porte dell’Italia ma almeno fino a metà mese li resterà

Da stasera nevicate su gran parte dell’Umbria, fine settimana molto freddo. Attenzione al ghiaccio.