Fronte freddo in arrivo ma poca pioggia e calo termico moderato, poi ancora sole. Temporanea, debole instabilità pomeridiana nel sud dell’Umbria.

 L’estate inizia pian piano ad affermarsi sull’Italia e sull’Umbria, più per l’azione stagionale del soleggiamento che per la circolazione atmosferica generale che, ancora, soprattutto sull’Europa centrale, propone correnti instabili prevalentemente settentrionali, nord atlantiche o, come ad esempio nei prossimi giorni, nord orientali. In specifico, nelle prossime ore, dopo un periodo relativamente lungo con una circolazione blandamente anticiclonico, la pressione atmosferica sull’Italia tornerà a calare. Un anticiclone si sta infatti rafforzando sul nord Europa, tra Scozia e Scandinavia, ciò determina la discesa di un fronte freddo artico, proveniente dalla Lapponia e seguito da un corposo nucleo di aria fredda, fin sopra l’Europa centrale. Il fronte poi, tra stasera e domani domenica 30 maggio, scenderà lungo le regioni adriatiche anche se il nucleo freddo principale transiterà tra Balcani e Carpazi. Questo basterà comunque per portare rovesci sparsi e qualche locale temporale, tra il pomeriggio odierno e domani, prima sulle regioni settentrionali poi, soprattutto tra stasera e domattina, lungo le regioni adriatiche e l’Appennino, infine anche al sud, con contemporaneo, moderato calo termico. 


 

Sull’Umbria la giornata odierna inizierà all’insegna del sole, poi dalla tarda mattinata aumenteranno le nubi soprattutto a ridosso dei rilievi montuosi, tra il pomeriggio e la serata sarà possibile qualche locale, breve, rovescio, anche temporalesco, in movimento da nord ovest verso sud est, mentre durante le prossime ore notturne avremo ancora qualche pioggia nel sud della regione e soprattutto lungo l’Appennino. Le temperature inizieranno a calare da stasera, in concomitanza con l’attivazione di una moderata tramontana, qualche raffica un po’ più intensa sarà possibile inizialmente ma tutto abbastanza veloce. Oggi temperature in lieve aumento. Domani domenica 30 marzo aria più fresca ed asciutta su tutta la regione, ancora un po’ di nubi potranno essere presenti soprattutto lungo l’Appennino al primo mattino ma in generale avanzeranno ampi rasserenamenti, un po’ di tramontana durante le ore centrali del giorno che acuirà la sensazione di fresco, le temperature, in generale, saranno circa 5°C/6°C inferiori a quelle odierne. Lunedì 31 maggio e martedì 1° giugno pressione atmosferica a livello del mare in lieve aumento, sull’Italia tra 1015mb e 1020mb, mentre in quota ancora correnti fresche settentrionali con nucleo freddo principale che stazionerà ancora tra Balcani e Carpazi. Questa circolazione atmosferica alimenterà ancora una debole instabilità atmosferica pomeridiana soprattutto sulle Prealpi e sulle zone interne del centro sud oltre a mantenere temperature fresche, sotto media di circa 4°C/5°C. Per quanto riguarda l’Umbria cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso con venti deboli o moderati settentrionali, nel pomeriggio sviluppo di nubi cumuliformi con possibile locali, brevi rovesci o temporali nel sud della regione, poi in serata rasserena. Temperature stazionare, valori massimi compresi generalmente tra 20°C e 26°C.                  Da mercoledì 2 giugno il nucleo di aria fredda in quota sui Balcani inizierà a spostarsi più a d oriente, allontanandosi dall’Italia, ciò comporterà una cessazione delle correnti fresche settentrionali sull’Italia e più in generale un progressivo aumento della pressione atmosferica, sia a livello del mare che in quota, sull’intero bacino centrale del mar Mediterraneo. La debole instabilità atmosferica praticamente si azzererà in quasi tutta Italia tra giovedì 3 e venerdì 4 giugno con temperature in aumento. 

 

 

Sull’Umbria prevalenza di sole un po’ ovunque, qualche debolissimo rischio addensamenti nuvolosi con possibili rovesci pomeridiani solo in Appennino, ma saranno fenomeni, nel caso, veramente occasionali nel pomeriggio di mercoledì 2 giugno, tra giovedì 3 e venerdì 4 giugno sole pieno. Temperature in progressivo aumento con valori massimi in linea con le medie del periodo entro venerdì 4 giugno, venti deboli inizialmente settentrionali poi sud orientali. 

 


Durante il prossimo fine settimana, infine, potrebbe passare una nuova veloce perturbazione, stavolta nord atlantica, ma ancora nulla di certo, possibile che ritardi di uno o due giorni e comunque le temperature resteranno abbastanza alte, su valori in linea con le medie del periodo, quindi per quanto riguarda la nostra regione su valori massimi compresi tra 24°C e 30°C

 

 

Commenti

Post popolari in questo blog

Neve e freddo in arrivo sull’Umbria nel fine settimana

Il gelo alle porte dell’Italia ma almeno fino a metà mese li resterà

Da stasera nevicate su gran parte dell’Umbria, fine settimana molto freddo. Attenzione al ghiaccio.