Giornate soleggiate fino al 1° maggio con temperature in lieve rialzo ed un po' di tramontana, poi instabilità atmosferica in aumento

Dopo le buone piogge dei giorni scorsi, le condizioni atmosferiche nelle ultime ore sono andate stabilizzandosi, la pressione atmosferica sul bacino centrale del mar Mediterraneo è infatti in aumento per l’espansione verso sud est del vasto anticiclone presente sull’oceano Nord atlantico orientale con massimi di pressione attualmente sulla Scozia. Le correnti rimangono ancora sud occidentali, abbastanza umide, ciò spiega la formazione di nubi soprattutto sui settori alpini e sulle regioni tirreniche. Nelle prossime ore il suddetto anticiclone, si irrobustirà ulteriormente, con valori barici massimi intorno ai 1035 mb sopra l’Inghilterra. Pressione atmosferica in aumento anche sul bacino centrale del mar Mediterraneo e ciò comporterà una rotazione delle correnti sull’Italia, da sud occidentali ad orientali, più asciutte, con un ulteriore miglioramento atmosferico tra oggi e domani giovedì 28 aprile, sarà quindi evidente la diminuzione della residua nuvolosità soprattutto sulle regioni centro settentrionali.


Sull’Umbria, nelle prossime ore prevalenza di sole con residua nuvolosità prevalentemente pomeridiana, temperature massime in lieve aumento, venti deboli tendenti a divenire nord orientali e ad intensificarsi, domani giovedì 28 aprile cielo sereno o poco nuvoloso con tramontana e temperature massime in lieve calo, minime senza variazioni di rilievo.

Venerdì 29 aprile situazione pressoché stazionaria, mentre da sabato 30 aprile la vasta area anticiclonica inizierà ad indebolirsi ed a cedere soprattutto in quota, assisteremo infatti alla discesa da nord d’impulsi di aria fresca artica. Queste correnti artiche in quota, a partire da domenica 1° maggio, alimenteranno sull’Italia una certa instabilità atmosferica, prevalentemente pomeridiana, soprattutto sui rilievi montuosi alpini, delle zone interne appenniniche ed al sud. L’instabilità sarà generalmente debole domenica 1° maggio con precipitazioni isolate, occasionali, brevi, tenderà poi ad intensificarsi, da debole a localmente moderata, durante la prima metà della prossima settimana quando tenderà a diminuire anche la pressione atmosferica a livello del mare. Le temperature, in generale, non mostreranno variazioni di rilievo, aumenterà la nuvolosità ma diminuirà la tramontana.


Sull’Umbria cielo sereno o poco nuvoloso sia venerdì 29 aprile, mentre sabato 30 aprile nuvolosità pomeridiana in lieve aumento ma ancora prevalenza di sole ed assenza di precipitazioni. Domenica 1° maggio ulteriore lieve aumento delle nubi con locali addensamenti cumuliformi pomeridiani e possibili isolati rovesci, più probabili sul sud ed ovest della nostra regione. Le temperature, dopo il lieve calo tra giovedì 28 e venerdì 30 aprile, aumenteranno leggermente nel fine settimana, tramontana vivace in calo nel fine settimana. Tra lunedì 2 e mercoledì 4 maggio debole/moderata instabilità atmosferica pomeridiana, al mattino quindi prevalenza di sole mentre nel pomeriggio formazione di nuvolosità, spesso cumuliforme, con qualche rovescio sparso, e locali temporali, più probabili a ridosso dei rilievi montuosi. Venti deboli variabili, temperature in lieve calo.


In generale, comunque, evoluzione atmosferica per la prossima settimana che riteniamo piuttosto complessa ed ancora incerta, quindi sicuramente saranno necessari aggiornamenti nei prossimi giorni.

Commenti

Post popolari in questo blog

Fase fredda e nevosa in arrivo, precipitazioni anche abbondanti in Appennino.

Tre perturbazioni nei prossimi sei giorni ma piogge non abbondanti, temperature in calo. Domenica 9 gennaio possibili locali nevicate a quote basse.

L’estate non è finita, si continua con brevi onde calde intervallate da fasi instabili con qualche temporale e temporanee rinfrescate.