Debole perturbazione in transito tra la sera di domani domenica 26 e lunedì 27 settembre, probabile aria più fredda da mercoledì 29 settembre.

Ancora nulla di nuovo sulle tanto attese piogge abbondanti per l'Italia centrale ed in particolare per l'Umbria, il fronte polare e con esso il flusso delle perturbazioni nord atlantiche resta a latitudini troppo settentrionali per dare luogo ad una sequenza abbastanza consistente di perturbazioni in affondo sul bacino centro occidentale del mar Mediterraneo. Come ripetuto più volte, quindi, per ora dobbiamo accontentarci di isolati impulsi perturbati, spesso deboli, provenienti o dal Nord Atlantico o dal Nord Europa che si isolano dal flusso perturbato delle alte latitudini riuscendo a transitare sull'Italia. Ciò è quanto accadrà anche nelle prossime ore, come avevamo anticipato nell'ultimo articolo, arriveranno ancora piogge, sparse, sulla nostra regione, ma non dobbiamo attenderci precipitazioni abbondanti e diffuse, solo dei rovesci o temporali, locali, potranno scaricare in qualche limitata area qualcosa di più consistente.

Oggi sabato 25 settembre situazione ancora abbastanza tranquilla su gran parte d'Italia, l'impulso perturbato nord Atlantico transiterà sulla Francia e solo in serata inizierà a portare le prime precipitazioni sulle Alpi occidentali. La nostra penisola sarà investita da un flusso di correnti calde ed umide meridionali con sole e temperature massime fin sopra i 30°C al sud, sole ma una maggiore presenza di nubi pomeridiane al centro con valori massimi tra 26°C e 30°C, più nubi invece al nord con temperature massime generalmente tra i 25°C ed i 29°C. Sull'Umbria ancora una giornata calda, più calda di ieri tant'è che sul ternano, e non solo, sono stati raggiunti valori massimi anche superiori ai 30°C, un po' di nubi nel pomeriggio con venti deboli o moderati meridionali.

Domani domenica 26 settembre la debole perturbazione interesserà il nord Italia più direttamente, con piogge e temporali sparsi, localmente anche intensi trovando alti livelli di calore ed umidità, al centro nubi in aumento ma piogge inizialmente solo su Toscana e forse nord Lazio. Nel pomeriggio e soprattutto dalla serata le piogge inizierà no ad avanzare anche più ad est, coinvolgendo anche Umbria e Marche, non si andrà comunque oltre qualche locale rovescio o temporale. Sul sud Italia ancora molto sole e caldo, qualche nube in più solo sulla Campania. Durante la notte tra domenica 26 e lunedì 27 settembre le precipitazioni si estenderanno a tutto il centro e poi alla Campania insistendo su queste aree fino al pomeriggio della stessa giornata di lunedì 27 settembre. Saranno comunque precipitazioni sparse, generalmente piovaschi e rovesci con qualche locale temporale. 

 


Al sud il peggioramento arriverà solo nel pomeriggio di lunedì 27 quando al nord le condizioni atmosferiche saranno già migliorate e tornerà il sole, entro le prime ore di martedì 28 settembre comunque, migliorerà ovunque sia al centro che al sud. Sull'Umbria nuvolosità in aumento nella mattinata di domani domenica 26 settembre, qualche piovasco od isolato rovescio in arrivo da ovest nel pomeriggio. Le precipitazioni tenderanno ad aumentare, sempre da ovest, dalla tarda serata, il clou sarà comunque nella giornata di lunedì 27 settembre, piogge sparse, anche a carattere di rovescio, con qualche temporale. Migliora da ovest tra il pomeriggio e la serata di lunedì 27 settembre, temperature massime in moderato calo, minime in aumento, soprattutto lunedì 27 giugno. Martedì 28 settembre perturbazione in allontanamento e ritorno del sole, possibili addensamenti cumuliformi pomeridiani sul ternano dove sarà possibile qualche locale rovescio, anche temporalesco. Temperature gradevoli, sull'Umbria massime tra i 24°C ed i 28°C, venti deboli o moderati orientali. 

 


 

Da mercoledì 29 settembre probabile arrivo sull’Italia di una serie d’impulsi di aria più fredda nord atlantica con instabilità atmosferica in aumento, potrebbe poi formarsi un’ampia circolazione depressionaria sull’est Europa che piloterà ancora aria fredda sull’Italia, stavolta da nord/nord est con temperature in calo fin su valori anche sotto media. Il fresco e l’instabilità, più attiva sulle regioni adriatiche ed al sud, probabilmente insisteranno fino al prossimo fine settimana, ma ne riparleremo in maniera più dettagliata nei prossimi aggiornamenti. 

 


 

 

Commenti

Post popolari in questo blog

Neve e freddo in arrivo sull’Umbria nel fine settimana

Il gelo alle porte dell’Italia ma almeno fino a metà mese li resterà

Da stasera nevicate su gran parte dell’Umbria, fine settimana molto freddo. Attenzione al ghiaccio.