Sole e nebbie mattutine fino a mercoledì 11 novembre poi torneranno le nubi e forse qualche debole pioggia

Dopo due mesi con precipitazioni sopra media per gran parte dell’Umbria il mese di novembre rischia di chiudersi con precipitazioni notevolmente sotto media per l’intera Umbria se non in qualche caso addirittura all’asciutto. Il Vortice Polare si sta intensificando e quindi riduce le oscillazioni della corrente a getto e le saccature depressionarie capaci di raggiungere il bacino del mar Mediterraneo, inoltre pure l’asse dello stesso Vortice Polare non è favorevole alla presenza di sistemi depressionari sull’Europa euro mediterranea, ciò si traduce semplicemente in una prevalente circolazione anticiclonica con una serie di giornate miti e soleggiate per gran parte d’Italia con temperature pochi gradi sopra le medie del periodo. In termini di bilancio pluviometrico annuale per le nostre zone non è granché che uno dei mesi più piovosi dell’anno trascorra senza piogge di rilievo, di positivo però c’è che dopo due mesi con piogge abbondanti, le condizioni atmosferiche di questo novembre, un po’ per il poco sole ed un po’ per le correnti mai secche, limitano notevolmente evapotraspirazione dei terreni che restano comunque piuttosto umidi. 

Fatte queste considerazioni osserviamo come attualmente le grandi aree depressionarie insistono in aperto oceano nord atlantico interessando sostanzialmente solo la penisola iberica, la Francia e più direttamente la Gran Bretagna e l’Islanda, per il resto prevalenza di alta pressione, con massimi in quota sopra il bacino centrale del mar Mediterraneo e l’est Europa mentre a livello del mare sopra la Polonia.

 


 

La situazione resterà pressoché immutata anche nelle prossime ore poi, domani martedì 10 novembre, una debole perturbazione nord atlantica cercherà di forzare il blocco anticiclonico nell’area più debole, quella sopra la Francia. Riuscirà almeno in parte nell’intento raggiungendo l’Italia nord occidentale, seppur indebolita, nella giornata di mercoledì 11 novembre per poi scivolare verso est / sud est nella giornata di giovedì 12 novembre. Questo transito sulla nostra penisola, seppur in regime di alta pressione soprattutto a livello del mare dove avremo valori superiori ai 1020 mb, causerà un generale aumento delle nubi con qualche pioggia mercoledì 11 sulla Sardegna e giovedì 12 novembre sulle regioni centrali. 

 


Venerdì 13 novembre migliora prima al nord poi al centro con cessazione delle precipitazioni e nubi in calo, ancora molte nubi e qualche locale pioggia sul basso Tirreno. Sull’Umbria sole e nebbie mattutine fino a mercoledì 11 novembre, le nubi aumenteranno dalla mattina di giovedì 12 novembre con qualche locale pioggia soprattutto nel pomeriggio, le precipitazioni saranno generalmente deboli ma non si esclude qualche isolato rovescio. Temperature in lieve calo fino a mercoledì 11 novembre, minime in aumento e  massime in calo giovedì 12 novembre, venti assenti o deboli meridionali. Venerdì 13 novembre migliora anche sull’Umbria schiarite che si alterneranno ad addensamenti di nubi medio basse che potranno produrre qualche pioviggine a ridosso dei rilievi montuosi, ancora nebbie nei principali fondovalle. Il tentativo di aumento della pressione atmosferica anche in quota nella giornata di venerdì 13 novembre sarà nuovamente bloccato nella giornata di sabato 14 novembre quando una seconda e probabilmente ancor più debole perturbazione nord atlantica tenterà di seguire la strada della precedente. Anche in questo caso si sposterà dalla Francia al nord ovest Italiano, nella giornata di sabato 14 novembre, poi domenica 15 novembre attraverserà l’Italia causando un generale aumento della nuvolosità e qualche locale, debole pioggia. In questo caso sull’Umbria le piogge saranno meno probabili, al massimo qualche locale piovasco tra il pomeriggio di domenica 15 e lunedì 16 novembre, ancora con deboli venti meridionali, temperature minime in lieve aumento e massime in lieve calo, in generale in linea con le medie del periodo.

 

Infine, tra martedì 17 e mercoledì 18 novembre, con l’allontanamento ad oriente della debole perturbazione, assisteremo ad un più deciso aumento della pressione a tutte le quote atmosferiche per l’avanzata da ovest di un promontorio anticiclonico. Ciò avverrà con correnti che si orienteranno da nord est, traducendosi, soprattutto per l’Umbria, in giornate soleggiate con debole o moderata tramontana che scongiurerà la presenza di nebbie, probabile ulteriore, lieve calo termco ma di questi dettagli meglio riparlarne nei prossimi giorni.

 

Commenti

Post popolari in questo blog

Giugno instabile ma estate a rischio intense ondate di caldo con brevi ma violenti break temporaleschi

Peggioramento rapido ma significativo, pochi temporali ma anche forti, calo termico più consistente

Lunedì 24 agosto alcuni temporali e fine del caldo intenso, da sabato 29 agosto probabile primo colpo serio all’estate