Finora hanno prevalso le nubi, da giovedì 5 novembre tenderà a prevalere il sole con temperature massime in aumento

 Sull’Umbria e più in generale sull’Italia condizioni atmosferiche, come previsto, abbastanza monotone, senza particolari sussulti, caratterizzate essenzialmente da una circolazione anticiclonica mediterranea incalzata da ovest/nord ovest da una ampia ed intensa circolazione depressionaria nord atlantica centrata attualmente a nord della Scozia. Ciò determina la presenza sulla nostra penisola di correnti relativamente miti sud occidentali, più asciutte al sud e gran parte del centro, soprattutto Lazio, Abruzzo e settori meridionali di Toscana, Umbria e Marche, dove prevale il sole, più umide al nord e sui settori settentrionali di Toscana, Umbria e Marche dove prevalgono le nubi medio basse con alche qualche locale pioggia, generalmente debole, pioviggine o piovaschi. Nella giornata odierna questa suddivisione è andata ulteriormente radicalizzandosi a causa del passaggio oltralpe di una debole perturbazione atlantica che sta intensificando temporaneamente le correnti umide sud occidentali.

Da domani mercoledì 4 novembre però, la debole perturbazione si allontanerà ad oriente ed un robusto anticiclone atlantico si sposterà dall’oceano fin sopra la media Europa favorendo prima un aumento della pressione anche sull’Italia poi una rotazione delle correnti sulla nostra penisola che tenderanno a divenire orientali. Sull’Italia centro settentrionale le nubi diminuiranno con le prime significative schiarite. Giovedì 5 novembre ancora correnti orientali con intensificazione della tramontana e rasserenamenti da nord a sud, le temperature non subiranno variazioni di rilievo, al limite massime in lieve aumento e minime in lieve calo al centro nord. 

 


Da venerdì 6 novembre poi, l’anticiclone tenderà a passare dall’Europa centrale sopra l’Europa orientale, mentre sull’Europa occidentale tenderà ad avanzare un ampio sistema depressionario inizialmente centrato davanti al Portogallo. Sull’Italia le correnti si orienteranno pian piano da est/sud est, la tramontana sarà sostituita da un grecale debole/moderato ma soprattutto continuerà a prevalere il sole.

Sabato 7 novembre ancora anticiclone e prevalenza di sole con temperature minime in lieve calo e massime in lieve aumento in tutta Italia, Umbria compresa, probabile ritorno delle nebbie al mattino, mentre domenica 8 novembre con l’attivazione di correnti più umide meridionali legate alla circolazione depressionaria stazionate sopra l’Europa occidentale, inizieranno ad aumentare le nubi sulle regioni più occidentali, in particolare Toscana e nord ovest  con qualche locale pioggia possibile su Piemonte, Liguria e val d’Aosta. Sull’Umbria domenica 8 novembre sarà ancora una domenica mite e prevalentemente soleggiata con un po’ di nubi in più e nebbie al mattino nelle valli.

 

Lunedì 9 novembre situazione simile alla giornata precedente, ancora nebbie al mattino ed un po’ di nubi nel pomeriggio, temperature elevate, superiori alle medie del periodo.

 


 Per tornare a parlare di perturbazioni dovremo attendere almeno mercoledì 11 o forse giovedì 12 novembre quando poi di certo caleranno anche le temperature.

Commenti

Post popolari in questo blog

Giugno instabile ma estate a rischio intense ondate di caldo con brevi ma violenti break temporaleschi

Peggioramento rapido ma significativo, pochi temporali ma anche forti, calo termico più consistente

Lunedì 24 agosto alcuni temporali e fine del caldo intenso, da sabato 29 agosto probabile primo colpo serio all’estate