Debole perturbazione in transito sull’Italia poi ancora tramontana e clima asciutto fino ad inizio novembre

 Siamo arrivati all’ultima decade di ottobre, in pieno autunno, ma ancora parliamo di un clima piuttosto asciutto con deboli perturbazioni in transito sull’Italia ogni 8-10 giorni seguite da lunghe fasi soleggiate con tramontana. Le temperature tra oscillazioni più o meno marcate calano con escursione termica anche marcata proprio a causa della mancanza di umidità nei terreni e nell’aria che favorisce un raffreddamento notturno anche notevole con le prime brinate della stagione nelle conche più chiuse. Le attuali prospettive dei modelli meteo climatici a lungo termine non lasciano pensare a stravolgimenti nelle prossime settimane, quindi probabilmente anche a novembre dovremo fare i conti con questo trend.

Tornando al più breve termine osserviamo oggi una debole perturbazione in transito sull’Italia con piogge sparse prima al centro nord, con qualche locale temporale anche di forte intensità tra Toscana, Umbria e Lazio, poi nel fine settimana anche al sud dove si affermerà una blanda circolazione depressionaria centrata inizialmente nei pressi della Sicilia. Proprio quest’ultima circolazione depressionaria, insieme all’avanzamento dalla Francia dell’anticiclone atlantico, determineranno da domenica 24 ottobre l’attivazione sull’Italia centro settentrionale di correnti nord orientali asciutte e sostanzialmente miti.

 


 

Sull’Umbria, già dal primo mattino si segnalano piogge sparse, anche a carattere di rovescio, andremo avanti così fino al tardo pomeriggio poi tenderà a migliorare. Le aree che dovrebbero ricevere maggiori precipitazioni sembra debbano essere quelle dei settori settentrionali dell’Umbria, tra perugino ed Altotevere, dove, durante le ore centrali del giorno, potranno formarsi anche temporali di una certa intensità con piogge, localmente, a carattere di nubifragio, sul resto dell’Umbria generalmente pochi mm, anzi in qualche area del sud della regione non pioverà o comunque non si andrà oltre qualche piovasco. Temperature minime in aumento, massime in lieve calo, venti deboli o moderati meridionali. Domani sabato 23 ottobre, come abbiamo detto, miglioramento, rotazione dei venti da meridionali a nord orientali, ancora nubi e possibili isolate, residue, deboli piogge, più probabili lungo l’Appennino. Temperature minime in lieve calo, massime in lieve aumento. Domenica 24 ottobre giornata poco nuvolosa, soleggiata, con temperature minime in calo e massime senza variazioni di rilievo, tramontana vivace. 

 


Probabilmente, la circolazione depressionaria sul sud Italia si esaurirà molto lentamente mentre il centro e soprattutto il nord, saranno interessati da un ponte anticiclonico presente tra penisola Iberica ed est Europa. Ciò significherà che almeno fino a sabato 30 ottobre avremo giornate sostanzialmente soleggiate con tramontana debole o moderata, da domenica 31 ottobre dovrebbero tornare le correnti sud occidentali ma ancora niente pioggia fino ai primi giorni di novembre. Temperature in lieve/moderato calo da martedì 26 ottobre, in lieve aumento da domenica 31 ottobre.

 


 

 

 

Commenti

Post popolari in questo blog

Neve e freddo in arrivo sull’Umbria nel fine settimana

Il gelo alle porte dell’Italia ma almeno fino a metà mese li resterà

Da stasera nevicate su gran parte dell’Umbria, fine settimana molto freddo. Attenzione al ghiaccio.