Sull’Umbria prossimi giorni con connotati chiaramente estivi anche senza un anticiclone stabile sopra l’Italia


Le condizioni atmosferiche iniziano a stabilizzarsi su gran parte d’Italia nonostante gli anticicloni si mantengano ben lontani dal bacino centrale del mar Mediterraneo. Attualmente infatti si ritrovano tra aperto oceano Nord Atlantico e penisola Iberica oppure sul nord Europa, tra Islanda e Mar di Norvegia o Russia nord occidentale, più a sud una fascia depressionaria che dalla Groenlandia scende sull’Inghilterra per poi estendersi attraverso l’Europa centrale ed orientale fin sui paesi che si affacciano sul mar Caspio. L’Italia, comunque, ora non è più obbiettivo d’impulsi di aria fresca nord atlantica in entrata diretta dalla Francia, anzi, nelle ultime ore la pressione atmosferica sulla nostra penisola tende lievemente ad aumentare per un primo timido tentativo di espansione verso oriente dell’anticiclone atlantico, dalla Spagna, attraverso il bacino centro occidentale del mar Mediterraneo. Nulla di che ma sufficiente a favorire un miglioramento atmosferico un po’ su tutta l’Italia, in particolare sulle regioni più occidentali dove, sia nelle prossime ore che nel fine settimana, avremo cielo sereno o poco nuvoloso. Un po’ d’instabilità atmosferica, con viavai di nubi, rovesci sparsi e qualche locale temporale, sarà invece presente prima sui settori alpini centro orientali nelle prossime ore poi, soprattutto tra domenica 21 e lunedì 22 giugno, sul centro adriatico ed al sud, interessati marginalmente da una circolazione depressionaria presente soprattutto in quota, stazionante sopra i Balcani. Le temperature comunque aumenteranno, un po’ per il maggior numero di ore di sole, poi anche per una scarsa ventilazione, prima sud occidentale poi settentrionale, con solo temporanei rinforzi. Venti deboli o moderati, inizialmente sud occidentali.

Sulla nostra Umbria prevarrà il sole, qualche annuvolamento di passaggio sarà possibile in Appennino ma difficilmente riusciremo ad assistere a rovesci di pioggia significativi nel fine settimana, la giornata a maggior rischio di veder qualche pioggia sarà lunedì 22 giugno, poi da martedì 23 giugno sole pieno con cielo sereno o poco nuvoloso. Temperature in lieve, costante aumento, probabilmente ad inizio della prossima settimana saremo i media con valori massimi in gran parte compresi tra 26°C e 31°C. Venti deboli o temporaneamente moderati prima sud occidentali poi settentrionali, martedì 23 giugno tramontana in temporaneo rinforzo. 
La prossima settimana, da mercoledì 25 giugno in poi, un promontorio anticiclonico subtropicale dall’Algeria salirà verso nord interessando la penisola Iberica ed il mar Mediterraneo occidentale dove avremo un’ondata di caldo, intensa soprattutto sulla Spagna. Sull’Italia pressione atmosferica a livello del mare in ulteriore aumento, in quota invece l’aumento non sarà an cora definitivo, ciò non significa instabilità come nei giorni scorsi ma solo qualche possibile isolato temporale pomeridiano lungo l’Appennino, possibile in particolare tra il 25 ed il 27 giugno. Per gran parte dell’Umbria comunque ancora clima estivo con sole e temperature in ulteriore aumento. 
La grafica qui sopra mostra la circolazione atmosferica a livello del mare (linee bianche) ed in quota (fasce colorate), attualmente prevista sui settori euro atlantico mediterranei per il pomeriggio di mercoledì 25 giugno 2020.

Commenti

Post popolari in questo blog

Giugno instabile ma estate a rischio intense ondate di caldo con brevi ma violenti break temporaleschi

Peggioramento rapido ma significativo, pochi temporali ma anche forti, calo termico più consistente

Lunedì 24 agosto alcuni temporali e fine del caldo intenso, da sabato 29 agosto probabile primo colpo serio all’estate