Temporali e piogge sparse nel fine settimana con deciso calo termico poi inizio giugno con ancora gran caldo

Come anticipato negli aggiornamenti dei giorni scorsi sulle nostre pagine social, l’anticiclone afro mediterraneo che, negli ultimi giorni, ha garantito sole e portato il primo gran caldo estivo sull’Italia, tende ora ad indebolirsi, soprattutto in quota. Ciò è dovuto all’azione congiunta di un piccolo impulso di aria fresca atlantica che nei giorni scorsi, proveniente da Francia e Spagna, si è isolato nei pressi delle isole Baleari e da una più ampia e consistente circolazione a carattere freddo che, centrata sulla Scandinavia, nei prossimi giorni piloterà aria artica fin nel cuore dell’Europa lambendo anche l’Italia.


Attualmente la piccola circolazione depressionaria balearica sta avanzando sulla Sardegna fino a portarsr domani sabato 28 maggio, nel pomeriggio, sopra la Sicilia. Le correnti in quota sulla nostra penisola quindi si disporranno prima da sud poi temporaneamente da oriente, fino a divenire nord occidentali quando, da sabato sera, interverrà la circolazione depressionaria scandinava con aria fredda che si addosserà alle Alpi. Lunedì 30 maggio con la spinta da sud ovest di un nuovo promontorio anticiclonico afro mediterraneo le correnti torneranno occidentali, con le circolazioni depressionarie in allontanamento ad oriente, un aumento della pressione atmosferica a tutte le quote sopra il bacino centrale del mar Mediterraneo e la diminuzione decisa dell’instabilità atmosferica sull’Italia.

In particolare per l’Umbria, seppur la nostra regione non verrà interessata direttamente da un vero e proprio fronte perturbato o circolazione depressionaria, avremo, da oggi pomeriggio venerdì 27 fino a lunedì 30 maggio, quattro giorni con instabilità atmosferica tra il debole ed il moderato.

Oggi venerdì 27 maggio, con correnti sud orientali, rovesci e temporali si concentreranno soprattutto sui settori meridionali ed occidentali della penisola, da mettere in conto anche fenomeni intensi anche se isolati, migliora in serata, temperature in lieve calo. Domani sabato 28 dicembre il clou dell’azione dei due sistemi depressionari con una possibile area di convergenza, con correnti nord occidentali che fronteggeranno correnti sud orientali, proprio sopra l’Umbria. Rovesci e temporali, sempre prevalentemente pomeridiani, saranno più diffusi ed ancora in qualche caso di forte intensità, quindi precipitazioni violente, grandine, raffiche di vento e fulmini. In serata tenderanno a prevalere correnti nord occidentali con l’entrata di aria più fredda e calo termico più consistente, parziale miglioramento.


Domenica 29 maggio ancora molte nubi e qualche pioggia sparsa, soprattutto lungo l’Appennino e sul centro sud della regione, probabilmente sarà la giornata più fresca, temperature massime anche 10°C più basse di quelle attuali, migliora in serata,
venti deboli settentrionali con qualche rinforzo nelle aree interessate da temporali.

Lunedì 30 maggio giornata che inizierà con il sole ma nel pomeriggio ancora debole instabilità atmosferica con formazione di cumulonembi, qualche locale rovescio od isolato temporale, più probabili lungo l’Appennino, più deciso miglioramento atmosferico in serata con schiarite e rasserenamenti, temperature massime in aumento, venti deboli sud occidentali.


Da martedì 31 maggio ancora alta pressione afro mediterranea che garantirà giornate soleggiate e temperature che torneranno ad aumentare rapidamente tanto che, tra mercoledì 1° giugno e venerdì 3 giugno, potremo registrare temperature massime anche superiori alle attuali.

Commenti

Post popolari in questo blog

Fase fredda e nevosa in arrivo, precipitazioni anche abbondanti in Appennino.

Tre perturbazioni nei prossimi sei giorni ma piogge non abbondanti, temperature in calo. Domenica 9 gennaio possibili locali nevicate a quote basse.

L’estate non è finita, si continua con brevi onde calde intervallate da fasi instabili con qualche temporale e temporanee rinfrescate.